Il Brunitoio

A+ R A-

Calisto Gritti

Appuntamenti con la Grafica d'autore

divertissement

1 - 23 giugno 2013

“Un dato di fondo nelle incisioni e nelle opere ad acquerello di Calisto Gritti, organizzate nel percorso espositivo, attiene alla capacità di orientare con delicatezza e profondità,  nello stesso tempo: il fare artistico è un tracciato di sensibilità, in cui all’elemento tecnico corrisponde una presa di posizione “pittorica”, perché l’immagine si coniughi ad un pensiero in divenire, libero da obbligazioni dichiarative, ma intriso di una intima coerenza proprio nella valorizzazione del fare.


“Intersecare il segno con le superfici diviene una ricerca espressiva, percorrendo territori inventivi in cui si distendono figurazioni di varia intensità e di distinta percezione.”  F. Pagliari


CALISTO GRITTI (Bergamo 1937)

Si dedica alla pittura alla fine degli anni ’50 e all’incisione all’inizio degli anni ’60. E’ titolare della cattedra di discipline pittoriche al liceo artistico statale di Bergamo fino al 1982; all’Accademia Carrara di Belle Arti e docente di incisione calcografica (1980-1984, 1995-2000) e discipline pittoriche (1989-1995). Dal 1997 al 2002 è docente di Affresco alla Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana a Lugano.
Presiede da oltre un decennio la giuria del premio di incisione di Gorlago, Concorso nazionale per gli studenti delle Accademie d’arte italiane. Oltre ottanta sono le esposizioni personali allestite in Italia e all’estero e numerose le partecipazioni alle mostre collettive nazionali ed internazionali. Dal 2008 è membro attivo dell’Ateneo di Lettere Scienze ed Arti di Bergamo.