Il Brunitoio

A+ R A-

Luigi Dragoni

Appuntamenti con la Grafica d'autore

Forme di paesaggio

3 - 25 agosto 2013

“Componenti essenziali nelle opere di Luigi Dragoni appaiono le riflessioni sull’esperienza della natura, in quanto condensazioni di sensazioni e di riferimenti, fra memoria e verifica analitica in loco: formalizzazioni sperimentali nel compiere elaborati percorsi  all’interno di geometrie ricorrenti che segnano la visione e annodano esigenze di trasformazione in segno pittorico o segno dell’incisione, verso lucide qualità percettivo-costruttive.

Un dato affettivo e sensibile prosegue in  sottofondo ed emerge, nello scavare tracce terrestri e “costruzioni” arboree, nel raggruppare filari d’alberi geometricamente addensati, nell’identificare specchi fluidi d’acqua, nel richiamare la concrezione di elementi che denota la fondazione di geometrie e di intrecci espressivi.”

LUIGI DRAGONI (Cremona 1932)

Nasce a Cremona nel febbraio 1932. Dopo la maturità, negli anni Cinquanta, frequenta l’Accademia di Belle Arti di Brera, allievo di Carpi e  Disertori. E’ stato docente al Liceo Artistico di Bergamo ed ha insegnato Figura e poi Disegno Pittorico. L’attività espositiva, a partire dall’anno 1957 si è fatta sempre più intensa. Ha elaborato numerose cartelle di incisione e collaborato con architetti per opere murali. Vive e lavora a Bergamo.

Altro in questa categoria: « Massimo Cavalli Elena Mezzadra »